Risvegliarsi…

.

* * * * * * * * *
Risvegliarsi…

Orfeo è la figura capitale del risveglio. Bisogna avere pazienza, una pazienza senza fine. La pazienza, anche un’esistenza intera di pazienza, è un prezzo basso per l’amore. Eppure, l’amore può essere così forte, così soverchiante, da soverchiare perfino la pazienza. Orfeo non si volta per sincerarsi che Euridice lo stia davvero seguendo, che Ade abbia mantenuto la sua parola, come in un qualsiasi riscatto di sequestrato. Si volta perché il desiderio è più forte di lui. La perde per la grandezza del suo amore, non per la piccineria del dubbio.

* * * * * * * * *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.